Italia a 78 giri – Concerto di Natale: resoconto

Ecco un piccolo resoconto di quello che è stato il concerto di Natale dell’orchestra Italia a 78 giri di sabato 20 dicembre!

L’appuntamento per iniziare a sistemare il palco e montare microfoni e tutto quanto era alle 9, ma io riesco ad arrivare solo alle 10 per una maledetta verifica di tedesco a scuola che non potevo assolutamente perdere. Appena entro mi metto subito al lavoro: ci sono le sedie e i leggii da spostare, le aste da posizionare, i microfoni da montare e i collegamenti da fare. Sistemiamo le casse, due per il pubblico più i monitor sul palco e la cassa personale dell’arpista (ma chi si crede di essere?!?!). Dopo aver fatto il test dei microfoni per verificare che i collegamenti funzionino facciamo il soundcheck e l’orchestra prova alcuni pezzi: apparte qualche incompresione sugli alti e bassi e i livelli dei vari monitor, tutto sembra andare liscio (tranne il responsabile di sala che diceva che non si sarebbe fatto nessun concerto se qualcuno non avesse fissato il cavo della ciabatta palco-mixer con dello scotch per motivi di sicurezza). Fatto anche questo tutta l’orchestra va in pausa pranzo, tranne io (ovviamente) che devo andare in sala regia col tecnico delle luci per programmare, appunto, la consolle delle luci. Due ore per capire che i fari motorizzati dovevano essere girati di una parte anziché dall’altra, ma comunque mi rimane un’oretta per tornare a casa e pranzare! Alle 14.30 di nuovo in teatro, quando entro mi trovo degli omoni in giacca e cravatta (rossa) che mi fanno anche un po’ di paura, purtroppo non c’è tempo di provare e alle 15 inizia ad entrare il pubblico! Età media: 95 anni. Ma almeno i numeri non si sono fatti desiderare, erano più o meno in 550! Il presentatore esordisce con il suo discorso di benvenuto, che secondo me si stava preparando da un mese, con un bellissimo microfono che (guarda un po’) non funziona (ma quando l’avevamo montato funzionava! vero?): dieci minuti buoni per fargli capire che se quel microfono non funziona ne deve prendere un altro :D Viene chiamata sul palco un po’ di gente importante, tra cui il presidente dell’UPAD e del Palladio (di cui si festeggiava il 20° compleanno) e il sindaco di Bolzano, nonché un nonnetto molto simpatico soprannominato “il poeta” (mah..) che pensava di essere Dante Alighieri che conduceva un telegiornale degli anni ’40.  In seguito sale sul palco Fornari, presidente dell’Istituto Musicale, che con una mossa magistrale riesce a mandare in fumo l’entrata in scena trionfale che avevamo programmato per gli orchestrali… li chiama lui direttamente sul palco :D

Nonostante queste premesse un po’ tragiche, il concerto è andato più che bene: il pubblico era entusiasta (…) e gli applausi e la partecipazione non si sono fatti aspettare. Se non fosse per lo stomaco dell’addetta all’occhio di bue che di punto in bianco ha deciso di opporsi alla legge di gravità, gli attori non sarebbero rimasti al buio, ma questa è un’altra storia (che esula da quelli che sono i compiti di un fonico e un’addetto luci).

Si conclude il tutto con veloce rinfresco e sudata finale per smontare tutto :)

Per fortuna che poi sono andato al cinema a farmi due risate con Natale a Rio :P

Orchestra Italia a 78 giri @Auditorium Haydn

Scrivo un breve post per inaugurare la nuova skin del blog (in realtà l’avevo provata già l’anno scorso, ma c’era un problema con la visualizzazione delle immagini che sono riuscito a risolvere solo adesso smanettando nel file CSS), ma soprattutto per dirvi che

sabato 20 dicembre alle ore 15.00

l’Orchestra Italia a 78 giri dell’Istituto Musicale A. Vivaldi suonerà all’Auditorium Haydn di Bolzano in occasione del 20° compleanno dell’UPAD (o qualcosa del genere, siate clementi ma l’unica cosa che mi è stata detta è che devo essere lì alle 9 per montare microfoni e impianto audio).

Già pregusto gli smanettamenti con il mixer gigante che dovrebbe essere messo a disposizione dall’Istituto! :D

Saggi&Co.

Molto rapidamente:

Venerdì 30 maggio, 15.45, Auditorium Haydn (Bomboniera): accompagno un contrabbassista svogliato e reticente, che si lamenta perché non è intonato; il pezzo è facile, l’unico problema è che i tasti neri fanno ombra sui tasti bianchi, il mio cervello va in palla e sbaglio tutto :D (in realtà il problema è che io non sento il contrabbasso, ma vabbè)

Giovedì 12 giugno, sempre verso le 15.30, aula Vivaldi (2.7/2.8) dell’Istituto Musicale Viva-Vivaldi: SU (Saggio Unificato) delle classi di tastiere, informatica musicale (prof. Popoli), contrabbasso e basso elettrico (prof. Gallesi); si prevedono più casini che altro, nonché la proiezione di un film (o parte di esso) rimusicato dall’orchestra Rimusicazioni (*applausi*)!

Se a tutto questo uniamo il fatto che io ho il *terrore* dei saggi, siamo a posto :D

Saluti a todos!

(modificato il 30/05/2008)

Altro concerto andato – un po’ di debriefing

Salve popolo,

come avevo scritto nel posto precedente, sabato 17 l’orchestra Italia a 78 giri si è esibita in piazza Walther qui a Bolzano :) In realtà era un ritrovo del Veteran Car Team di Bolzano, infatti c’erano un bel po’ di macchine antiche che durante la seconda parte del concerto hanno “sfilato” accompagnate dalla musica. Un breve bilancio… è andato tutto bene, la microfonazione sorprendentemente ha funzionato alla grande e soprattutto al primo colpo! L’audio non era niente male, dall’esterno almeno; sul palco nessuno si è lamentato quindi penso che anche i monitor abbiano funzionato a dovere! Gli unici inconvenienti sono stati la pioggia, che ha fatto desistere molte persone dall’assistere allo spettacolo (ma comunque ce n’erano parecchie), ha semi-allagato il retropalco e ci ha costretto ad isolare le prese elettriche sotto alla pioggia con lo scotch, sperando che non entrasse l’acqua, e le campane del duomo, che hanno suonato un paio di volte e mandavano in rimbombo i monitor di palco.. ma niente di inaffrontabile, soprattutto per due fonici come Dega&Semola Fonici Associati s.r.l. ;)

Alla fine del concerto abbiamo smontato velocemente e poi siamo andati tutti allo Sheraton, dove il Veteran Car Team ha offerto ai proprietari delle auto antiche nonché all’orchestra una buonissima (e costosissima, suppongo) cena!

Proseguimento della serata in fiera, alla finale di Upload, giusto per salutare il direttore artistico nonché il mio professore di musica, il tutto magistralmente sotto la pioggia, senza ombrello ovviamente :D

Prossimo concerto della 78 giri: sabato 7 giugno, aeroporto di Bolzano :)

Bon, anche questo intervento è finito… scusate se non aggiorno spesso ma il tempo è quello che è! ;)

Blind Husbands

Come avevo scritto tempo fa, venerdì 18 è stata presentata la versione italiana di Blind Husbands, rimusicata nientemeno che dall’Orchestra Rimusicazioni dell’Istituto Musicale Vivaldi di Bolzano.

Che dire, nonostante tutte le varie “problematiche tecniche” (e mi fermo qui che mi vengono i nervi), è stata veramente una grande soddisfazione avere tra le mani e vedere il prodotto finale di un lavoro al quale ci si è dedicati per mesi! :)

Anche sull’Alto Adige siamo finiti… qui una scansione dell’articolo! :D

Bene, ne approfitto per segnalarvi il nuovo sito dell’Orchestra Rimusicazioni, che ho già linkato sopra, realizzato dal sottoscritto… c’è ancora molto da lavorarci, ma siamo già a buon punto!
http://www.lucadegasper.com/orchestrarimusicazioni

E anche per oggi è tutto, a presto!

Presentazione film “Blind Husbands”, 18 aprile ore 18:00, Capitol

Ladies and Gentlemen,

vi scrivo per informarvi che il 18 aprile alle 18:00 al Capitol ci sarà la presentazione della versione italiana del film “Blind Husbands“, rimusicato nientemeno che dall’Orchestra Rimusicazioni dell’Istituto Musicale Vivaldi di Bolzano, della quale faccio parte. Musiche composte per l’occasione dal mio professore di tastiera ed informatica musicale, Tiziano Popoli.

Se siete interessati… venite! :D

Links utili:
http://www.filmclub.it/italiano/show_detail.asp?ID=2430
http://www.filmclub.it/italiano/informationen_lageplan.html