500 Internal Server Error e WordPress 4.2.4

Recentemente la versione di WordPress che fa girare questo blog si è automaticamente aggiornata alla 4.2.4. Tutto funzionava normalmente eccetto le pagine di amministrazione, alcune delle quali non venivano visualizzate e producevano l’errore 500 Internal Server Error. Queste pagine erano la pagina di login a wp-admin, la pagina dei plugin installati e di aggiunta di un nuovo plugin. Stranamente, il log di errori del server (Linux, hostato da Aruba) era vuoto.

Una ricerca su Google ha mostrato una serie di possibili soluzioni al problema, tra cui:

  • la rimozione del file .htaccess;
  • l’aumento della memoria php tramite la creazione di file php.ini;
  • un cambio di tema;
  • la rimozione di ogni plugin dalla relativa cartella con la successiva disattivazione automatica di ogni plugin al successivo accesso al pannello di amministrazione.

Nessuna di queste soluzioni mi ha permesso di risolvere completamente il problema. La rimozione dei plugin mi ha permesso di effettuare il login al pannello di amministrazione, ma la pagina per l’installazione di nuovi plugin continuava a generare lo stesso errore. Inoltre, ogni tentativo di riattivare i plugin singolarmente per individuare quello potenzialmente problematico non era possibile in quanto una qualsiasi subfolder presente nella cartella plugins produceva nuovamente l’errore 500.

Alla fine, quasi per caso ho scoperto che la soluzione consisteva nel cambiare la versione php che faceva girare il sito, accedendo al pannello di controllo dell’hosting. Ho cambiato la versione da 5.2.17 ad una 5.3 e tutto si è “magicamente” risolto!

NDR: assicuratevi SEMPRE di avere un backup funzionante del vostro blog..!

Come si fa: rimuovere l’icona Skype_old

Pur non essendo un grande utilizzatore di Skype, un paio di volte all’anno lo apro pure io (niente battute), ed inevitabilmente c’è un qualche aggiornamento da installare in agguato. Il computer di riferimento è un iMac con OS X 10.7 (Lion) regolarmente aggiornato.

Più di una volta è successo che in seguito all’aggiornamento, nella cartella applicazioni comparisse un’icona “Skype_old” accanto a quella normale della versione aggiornata di Skype. Dopo aver cercato (invano) possibili metodi per rimuoverla che fossero più civili del semplice trascinamento nel cestino, ho trovato un modo molto più semplice: cliccateci sopra, chiudete l’applicazione che parte (che comunque non fa niente, non apre nemmeno una finestra), e l’icona sparirà da sola. Job done!

(se ne parla anche nella community di Skype)

Android 2.2 sull’HTC Desire (con firmware T-Mobile)

Finalmente, dopo anni luce di attesa, Android 2.2 è stato rilasciato anche a chi come me ha un telefono inglese il cui firmware è bloccato con T-Mobile. Aggiornamento scaricato tramite rete Wi-Fi, non troppo lento per fortuna (ci ha messo circa cinque minuti a scaricare i dati, più altri dieci minuti per installare l’aggiornamento ed essere nuovamente operativi).

Nessuna novità troppo rilevante a dire il vero. Rinnovato il layout della tastiera on-screen, ora finalmente compare un tastino in basso per cambiare al volo (alleluja!) la lingua di digitazione, cosa molto comoda per me che scrivo metà messaggi in inglese e metà in italiano. E’ stata implementata la funzione di tethering della connessione, che permette di condividere la connessione ad internet del telefono tramite la creazione di una rete wireless a cui possono connettersi altri apparecchi, cosa estremamente utile quando serve connettersi ad internet al volo con il portatile ma non si ha una rete wireless a disposizione. Un’altra novità che ho sperimentato è la possibilità di specificare come sbloccare il telefono: in origine era prevista solamente l’opzione pattern (ovvero il telefono viene sbloccato tracciando con il dito il percorso corretto sullo schermo), mentre ora è anche possibile impostare un PIN numerico o una classica password. Il problema con il pattern è essenzialmente che, se si sblocca il telefono con le mani non perfettamente pulite, rimane sul monitor la traccia del dito, che può essere usata da altri per risalire al vostro codice.

Modifiche minori sono state anche introdotte nella gestione dei messaggi, e aggiungo che ora sono sincronizzabili anche gli eventi di facebook, che vengono automaticamente inseriti nel calendario del telefonino, cosa che letteralmente mi salva il culo (perdonate l’espressione) con i compleanni… era impossibile reinserire TUTTI i compleanni manualmente (e quindi se negli ultimi mesi non vi ho fatto gli auguri non era solo colpa mia!) :D

Altre novità al momento non ne ho scoperte e in termini di prestazioni non ho notato nessun cambiamento rilevante… ma spero vivamente che sia stata migliorata la gestione e la compatibilità del bluetooth, visto che non mi aveva completamente soddisfatto non riuscendosi a connettersi con alcune periferiche.

HTC Desire: aspettando l’aggiornamento a Froyo 2.2

Dopo il rilascio da parte di Google della nuova versione di Android, le aziende produttrici di telefoni cellulari stanno lentamente rendendo disponibile il nuovo sistema operativo sui loro telefoni. Purtroppo il mondo non è tutto rose e fiori e, mentre chi ha acquistato il telefono unbranded (ovvero senza il firmware personalizzato da una compagnia telefonica) ha potuto aggiornare il proprio telefono quasi subito, coloro che hanno un telefono branded dovranno aspettare che l’aggiornamento venga rilasciato dalla loro compagnia telefonica.

Nel mio caso, devo aspettare che T-Mobile si decida a muovere le chiappe, a quanto pare ancora fino a settembre :(

Intervento di servizio – planned works ahead

Intervento di servizio, giusto per comunicare che la sezione “Chi sono” di questo blog verrà rivista a breve ed arricchita con ulteriori informazioni, in seguito della segnalazione da parte di un mio amico particolarmente pignolo ed esigente :D

A presto!

WordPress non funziona dopo l’aggiornamento automatico?

Mi è capitato già due volte, e a quanto pare è un problema che è comune a tutti coloro che hanno scelto Aruba come servizio di hosting: dopo l’aggiornamento automatico di WordPress alla versione successiva diventa impossibile accedere al blog e nella maggior parte dei casi ci si ritrova con un fantastico “errore 500”. La soluzione c’è ed è in realtà molto semplice: è sufficiente riattribuire i diritti a tutti i files e a tutte le cartelle del nostro blog. Questo lo si può fare attraverso il client FTP, come ho fatto io, oppure dal pannello di controllo Aruba tramite la funzione “ripristina permessi”. Tutto qui :)

Per evitare che questo problema si ripresenti nuovamente in futuro, è sufficiente aggiungere queste due righe di codice al file wp-config del vostro blog:

define('FS_CHMOD_FILE',0755);
define('FS_CHMOD_DIR',0755);

da WordPressmania

Aggiornare il firmware dei cellulari Nokia

Aggiornare il firmware (o il software, o chiamatelo come volete) dei cellulari Nokia è diventato molto più facile che in passato: ognuno può infatti farlo direttamente da casa propria, utilizzando un’applicazione rilasciata dalla Nokia stessa, Nokia Software Updater.

Prima di installare questo programma è però necessario installare l’ultima versione di Nokia PC Suite sul proprio computer. Tramite questo programma è poi possibile fare un backup di tutti i dati contenuti nel proprio cellulare, rubrica e messaggi compresi. E’ esseziale fare una copia di backup dei dati contenuti nel vostro cellulare (a meno che non ve ne importi niente di quello che avete nel cellulare o lo vogliate cancellare di proposito in seguito), poiché l’aggiornamento del firmware è un’operazione molto delicata e se qualcosa va storto potrestre rendere il cellulare inutilizzabile con la conseguente perdita dei dati contenuti in esso. Accertatevi che il livello di batteria sia abbondante, e nel dubbio collegate il cellulare alla rete elettrica; mettete in conto almeno un 15/20 minuti per portare a termine l’aggiornamento :)

Dopo aver fatto tutto questo, collegate il cellulare al PC tramite cavo USB (altre modalità non sono consentite) e avviate Nokia Software Updater; sarà sufficiente seguire la procedura guidata per portare a termine l’aggiornamento. Non spaventatevi se durante l’operazione lo schermo del cellulare diventa nero o se accadono cose “strane”, è del tutto normale ;)

WordPress 2.5!

Installata la versione 2.5 di WordPress, e per ora sembra funzionare tutto a meraviglia! Completamente rinnovata l’interfaccia di amministrazione, e la prima impressione non è niente male… ora vedremo se anche a lungo termine è soddisfacente :)

Come vedete le novità non finiscono qui, ho aggiornato anche la skin… nei prossimi giorni se ho tempo provo ad usare l’editor dei temi per fare alcune modifiche che secondo me sono necessarie ;)

Notte notte gente!