Qualche consiglio per i colleghi studenti/viaggiatori che come me hanno bisogno di viaggiare spesso e spostarsi in Inghilterra. Come saprete, l’acquisto di un biglietto ferroviario è un disastro per chi non sa come destreggiarsi tra le varie tariffe ed opzioni e si rischia di acquistare un biglietto ad un prezzo inutilmente alto quando in realtà non è necessario.

Ma procediamo per punti:

  • Il costo dei biglietti varia a seconda dell’ora della giornata: peak, off-peak, anytime, super off-peak sono tutte tariffe che variano in base al treno e al suo orario. Ad esempio, la mattina di un giorno lavorativo con ogni probabilità troverete solo biglietti peak, molto più costosi di un off-peak, che viene invece venduto per i treni in circolazione dopo le 9.30 (quando si presume che i pendolari siano già nei loro uffici). Per altri treni è invece previsto un biglietto anytime, ovvero con un prezzo fisso qualsiasi sia l’orario del treno. Ci sono poi i biglietti super off-peak, ancora più convenienti, che servono per indurre le persone con una certa flessibilità di orario a viaggiare negli orari più tranquilli. Se prenotate con un certo anticipo, su alcuni treni è disponibile la tariffa advance, molto vantaggiosa se programmate in anticipo i vostri viaggi.
  • E’ da sottolineare che i biglietti ferroviari inglesi sono come i biglietti per i treni regionali in Italia: non sono validi su un treno specifico, ma su tutti i treni che corrispondono alla tariffa pagata con il biglietto. Ad esempio, se io compro un biglietto off-peak da Southampton a London Waterloo, anche se nella fase di acquisto dico di prendere il treno delle 10.00, posso benissimo salire sul treno delle 10.30, perché è anch’esso un treno off-peak. L’unico vincolo è la data del viaggio: deve essere effettuato nello stesso giorno indicato sul biglietto. Ci sono poi biglietti particolari che, a fronte di una tariffa speciale (magari ulteriormente scontata), permettono di viaggiare su un singolo e specifico treno: in questo caso, al momento del rilascio del biglietto, vi verrà rilasciato un coupon che attesta che il biglietto (la cui validità è vincolata al secondo coupon rilasciato) è valido solo su quel treno. La stessa cosa succede se decidete di prenotare il posto a sedere, cosa che su alcuni treni frequentati è una buona idea: viene rilasciato un coupon seat reservation, ed ovviamente in quel caso il vostro biglietto è valido solamente sul treno sul quale avete prenotato il posto a sedere.
  • Date un’occhiata alle railcards disponibili, se trovate quella giusta per voi potete risparmiare un bel po’ di dindini!
  • Dove acquistare il biglietto? Per quanto mi riguarda, il sito di riferimento da cui partire è National Rail, di gran lunga il più piacevole da usare, che poi dirotta verso un altro sito per l’acquisto vero e proprio, ma vale la pena di dare un’occhiata anche ai siti delle singole compagnie ferroviarie poiché potrebbero farvi sconti nel caso acquistiate il vostro biglietto tramite il loro sito. Ad esempio, per un Southampton – London Waterloo, spesso conviene usare il sito di Southern piuttosto che quello di South West Trains (anche se poi si viaggia effettivamente su un treno di SWT – vi ricordo che in Inghilterra tutti vendono i biglietti di tutti).

Questo è tutto quello che, al momento, ho da dire. Se avete bisogno di altri consigli… lo spazio per i commenti è qua sotto ;)

Post correlati

Offrimi un caffè!

Ti è piaciuto l'articolo? Le informazioni che hai letto ti sono state utili?
Clicca sulla tazza per offrimi un caffè e supportare questo blog!