Più di una volta negli ultimi mesi mi sono trovato a dibattere con amici sulle caratteristiche che deve avere un telefono cellulare. Può essere più o meno figoso (leggi “più o meno caro”) a seconda di quanto siamo disposti a spendere, ma di cosa abbiamo veramente bisogno?

Ci sono due correnti di pensiero: da una parte ci sono coloro che vogliono viaggiare leggeri, quindi preferiscono acquistare un telefono cellulare (i.e. smartphone) che gestisca anche le e-mail, navigazione satellitare, mappe, connessione GPRS et similia, wireless, giochi per passare il tempo, agenda, ascoltare la musica, guardare i video (online e non), scattare foto, girare brevi filmati, registrare tracce audio, leggere ed editare vari tipi di documenti… potrei andare avanti ancora per molto, considerando che il recente boom delle applicazioni scaricabili ha aperto a dismisura il ventaglio di ciò che uno smartphone può fare.

Posso dire la mia? Troppo! Troppe cose per essere fatte bene da un solo apparecchio… diciamocelo, la qualità sonora, la comodità d’uso e l’esperienza in generale offerte dai lettori mp3 il cui hardware è stato specificatamente progettato per lo scopo non si può neanche lontanamente paragonare a quella di un telefono cellulare (senza nulla togliere ai modelli progettati a regola d’arte, per carità)… il classico iPod per fare un esempio, ma ce ne sono molti altri. Allo stesso modo, non oso nemmeno pensare a quale sia l’esperienza di guidare cercando di capire la strada usando le funzioni di navigatore satellitare di un cellulare. E nemmeno a come possa essere leggere un PDF di qualche pagina sullo schermo del telefonino, o ancora peggio modificare un documento di testo o un foglio di calcolo con uno di questi cellulari.

I cellulari non sostituiscono gli altri apparecchi, ma rappresentano validi sostituti in caso di necessità impreviste. Ad esempio, se vado a fare un giro a piedi e non so dov’è un negozio non mi porto certo dietro il Garmin da casa, una breve consultazione di Google Maps dal telefonino è sufficiente per fugare ogni dubbio; allo stesso modo, se ho voglia di ascoltarmi una canzone mentre aspetto una persona che è in ritardo ad un appuntamento no problem, tiro fuori cellulare e auricolari e via… ma se voglio ascoltare la mia musica durante un viaggio in treno verso qualche località più o meno remota farò sicuramente affidamento ad un lettore mp3, così come se so che avrò la necessità di leggere o modificare dei documenti mi porterò dietro il mio portatile per evitare di perdere la vista prima del tempo (dimensioni e peso permettendo).

Ora che ci penso, esiste anche un altro problema per niente secondario: la durata della batteria! Ah, i bei vecchi tempi in cui i telefoni erano solo telefoni e la batteria durava a dismisura! Ora, diciamocelo, facendo un uso anche solo moderato di uno smartphone la batteria più di due giorni non dura, e per essere sicuri va a finire che lo ricarichiamo ogni sera. Voglio vedere quante ore riuscite a farla durare se lo usate per tutte le attività elencate sopra! 😛 Insomma… teniamo le cose separate. A ognuno il suo compito!

Post correlati

Offrimi un caffè!

Ti è piaciuto l'articolo? Le informazioni che hai letto ti sono state utili?
Clicca sulla tazza per offrimi un caffè e supportare questo blog!