Ieri, il 26 aprile, è stato messo online il sito internet postacertificata.gov.it. Tramite questo sito è possibile ottenere un indirizzo di posta elettronica certificato, che permette di comunicare con altri uffici della pubblica amministrazione in maniera rapida e veloce e, soprattutto, legalmente riconosciuta. La posta elettronica certificata, infatti, ha lo stesso valore di una raccomandata in quanto fornisce garanzie su data e ora del recapito al destinatario, nonché sull’integrità del messaggio in sé.

Esistono alcuni limiti operativi al servizio offerto da postacertificata.gov.it, che tuttavia sembrano essere ragionevoli: si possono inviare solo fino ad un massimo di 10 messaggi di posta elettronica al giorno, ognuno con una dimensione massima di 30MB e con un numero di destinatari massimo di 50 (che a mio parere si potrebbe anche abbassare… chi è che fa una richiesta alla pubblica amministrazione inviando il messaggio a 50 enti?). C’è poi la possibilità di configurare il servizio affinché le notifiche di avvenuta accettazione, recapito o ricezione vengano inoltrate ad un indirizzo e-mail a scelta del cittadino, che può essere quello che usate ogni giorno, in modo da permettervi di tenere sotto controllo la situazione senza dovere necessariamente accedere alla casella di posta certificata.

Il sito mette inoltre a disposizione dell’utente uno spazio online di 500MB per archiviare i documenti scambiati con la PA.

Un elenco degli uffici dotati di un indirizzo di posta elettronica certificato, che deve essere ancora completato, è reperibile all’indirizzo paginepecpa.gov.it.

Stiamo ora a vedere come si evolve questo servizio, io sono dell’opinione che la pubblicità che gli è stata fatta non sia sufficiente. Ma se effettivamente è un servizio utile e soprattutto funzionante la voce non tarderà a spargersi, soprattutto con la collaborazione degli stessi enti pubblici che dovrebbero, in teoria, preferire questo metodo di comunicazione in quanto evita perdite di tempo e il formarsi di lunghe code davanti agli sportelli.

AGGIORNAMENTO (20/09/2011): segnalo il sito internet www.guidapec.it, che potrebbe essere d’aiuto a chi a problemi o domande sulla posta certificata 😉

Post correlati

Offrimi un caffè!

Ti è piaciuto l'articolo? Le informazioni che hai letto ti sono state utili?
Clicca sulla tazza per offrimi un caffè e supportare questo blog!