Ed eccomi qui a scrivere a proposito di un’altro lavoro che abbiamo fatto io e il mitico Luca Frigo (knobalchemist) l’ormai lontano venerdì 9 novembre, in occasione di una manifestazione organizzata presso la Dogana Vecchia in occasione del 140° compleanno della Ferrovia del Brennero. In origine il nostro compito era semplicemente quello di riprodurre, durante questo convegno, dei rumori registrati ed elaborati da varie persone, tra cui anche il mio maestro di informatica musicale e tastiere Tiziano Popoli; tutto questo mediante dei “radioloni” portatili che, per – chiamiamoli così – problemi organizzativi, erano un po’ un compromesso, un misto tra quello che ti regalano al supermercato se compri due bottiglie di passata di pomodoro e quelli che trovi negli ovetti Kinder 🙂 Alla fine comunque siamo riusciti a recuperarne due funzionanti, con le relative batterie, e alcuni pezzi abbiamo deciso di mandarli dall’impianto audio principale (e per fortuna che sono riuscito a raccattare un lettore CD all’ultimo!). Questo era ciò che avremmo dovuto fare, lautamente pagati (speriamo, io non ho ancora visto niente :D). Poi il nostro compito si è ampliato alla registrazione di tutto il convegno (anche qui tutto bene se non fosse che a un certo punto a Bolzano c’è stato un blackout e quindi manca un pezzo di discorso), e infine, visto che avevamo lì un mixerone gentilmente offerto dalla ditta incaricata della traduzione simultanea, ci siamo anche messi a gestire tutto l’audio! Beh, che dire… la poca professionalità di chi organizza queste cose mi lascia sempre allibito, poi nessuno voleva capire che non doveva parlare col microfono davanti alle casse altrimenti non si sente una mazza! Apparte la corrente che è saltata un paio di volte, ma questo è successo in tutta Bolzano, è andato tutto bene; c’erano ospiti eminenti (venuti solo a far presenza, non che gli interessasse il tema del convegno eh!), presidenti vari, professori universitari, sindaci di paesini tedeschi che venivano a esporre le proprie idee un po’ fuori luogo, a un certo punto è arrivato anche il sindaco di Bolzano e Durnwalder (il presidente della Giunta provinciale, se non vado errato), per poi andarsene 10 minuti dopo 😀 E poi come non dimenticare il lauto pranzo che ci è stato offerto (e anche tutte le mosse strane mie e di Luca per riuscire a sedersi su quella panca forse un po’ troppo affollata), anche se mi sentivo un po’ fuori luogo a mangiare allo stesso tavolo di tutta questa gente importante 🙂

Non ho avuto tempo di fare troppe foto, eccone alcune!

La nostra postazione – come avremmo fatto senza quel benedetto mixer non lo so…

Foto varie

Post correlati

Offrimi un caffè!

Ti è piaciuto l'articolo? Le informazioni che hai letto ti sono state utili?
Clicca sulla tazza per offrimi un caffè e supportare questo blog!